La fortuna di un libro non sempre è direttamente proporzionale alla profondità, all’originalità ed alla bellezza delle sue pagine. A volte a rendere tale un best seller sono altri fattori: un autore già famoso ed affermato, una casa editrice in grado di fare una buona campagna promozionale, un contesto socioculturale favorevole alle tematiche affrontate.
Ad ognuno di noi è capitato, almeno una volta nella vita, di aver trovato in un libro cosiddetto di nicchia risonanze uniche, spunti di riflessioni sincronici, che poi hanno dato una spinta decisiva a un cambiamento personale già in “incubazione”. Non c’è una ricetta prestabilita per il colpo di fulmine che scocca tra lettore e libro: può determinarlo il germoglio del riconoscimento, dell’identificazione, o quello del dubbio, delle domande, dell’innesco di una crisi…o di una provocazione che sembra essere stata scritta proprio per noi.
Veder passare completamente inosservato un testo che ci ha cambiato la vita può essere frustrante.
L’incontro di oggi è dedicato a questi libri “sommersi”, poco conosciuti, magari scomparsi dalle librerie troppo velocemente. Un modo per dare loro una seconda chance, e farli rivivere.