Lo spazio letterario della gelateria e caffetteria equosolidale “Splash”, ospiterà dal 19 giugno al 4 luglio 2021 la mostra di Mauro Biani “Andrà tutto B.”, promossa dall’associazione culturale “Assemblabili globali” e curata da Aldo Benassi.
Tra le diverse vignette pubblicate su “La Repubblica” e “L’Espresso” nel 2020 della pandemia, ne sono state scelte dieci in grado di rappresentare al meglio il tratto di Biani e la sua capacità di cogliere le contraddizioni del tempo presente, dominato dall’emergenza sanitaria.
Il confinamento in casa, la chiusura di scuole e teatri, l’arrivo dei medici da Cuba, il conflitto tra Stato e Regioni, le festività natalizie da salvare e i nonni da proteggere: questi sono i temi illustrati nelle tavole che verranno esposte per la prima volta al di fuori dei loro spazi consueti, carta stampata e social.
Biani torna a esporre le sue opere presso lo spazio letterario di via Eurialo 102 dopo 5 anni: qui debuttò nel 2016 “Tracce migranti”, una mostra tratta dall’omonimo libro pubblicato dall’associazione “AltraInformazione”.
“Dopo il periodo di chiusura forzato, sono felice di tornare a Roma ed esporre questa piccola serie di tavole in uno spazio, che è un punto di riferimento per il quartiere Appio Latino. Con Aldo abbiamo scelto dieci vignette che potessero rappresentare al meglio le contraddizioni e le idiosincrasie vissute nel 2020 segnato dalla pandemia”, afferma Mauro Biani.
“Nel raccontare la pandemia, Mauro Biani si è distinto per la sensibilità espressa nel suo tratto artistico, a volte con toni anche pungenti. È un autore che abbiamo sempre apprezzato perché in grado trattare tanti temi come la nonviolenza, i dritti umani e la lotta alle mafie senza fare sconti a nessuno. Siamo orgogliosi di ospitarlo nuovamente nel nostro spazio letterario”, dichiara Simonetta Cervelli, portavoce dell’associazione “Assemblabili globali”.